Banda di Follina in concerto – Domenica 1 ottobre 2017

Banda di Follina in concerto – Domenica 1 ottobre 2017 – Direttore Paolo Paoletti – Ingresso libero

La Banda di Follina nasce verso la fine degli anni ’50, sulle ceneri della gloriosa Banda del Lanificio Gaspare Paoletti (di circa 70 elementi).
Ha conosciuto diversi direttori: ricordiamo il M° Salvadoretti (allievo di Toscanini), il M° Gobbo, il M° Vettoretti che ha condotto il gruppo fino al 1998 quando, per motivi di salute, ha lasciato la direzione  M° Sossai, arrangiatore e compositore con particolari attenzioni verso la musica tradizionale popolare.
La Banda di Follina oggi è un’Associazione di Promozione Sociale formata da circa 25 suonatori dilettanti, di cui la metà sotto i 30 anni. Il genere musicale spazia dal rock, 50′ – 60′, marce, musiche da film, musica della tradizione popolare veneta, musica originale per orchestra di fiati, trascrizioni dal repertorio classico.
Attualmente il gruppo è seguito dal M° Paolo Paoletti.

Il bosco Parla e Suona – natura , teatro e spettacoli

Il Comitato Festeggiamenti di Farrò, La Bella e Pedeguarda organizza a Farrò di Follina il 1 ottobre 2017 l’evento “Il Bosco Parla e suona”.
Manifestazione che porta con sé Natura, teatro e spettacoli.

La location di questa manifestazione è proprio il bosco, infatti, tutti gli eventi si terranno in mezzo a faggi e castagni.
Si comincia alla mattina con alle 10.30 Passeggiata in Natura, passeggiata con ristoro adatta a tutti nei dintorni di Farrò (Passeggiata no passeggini).
Dalle ore 10.30 alle 18.00 l’associazione Giocosamente allestirà un spazio con 30 giochi di legno e darà vita a Ludus in tabula – Animazione costituita da giochi di legno prodotti artigianalmente dal Antonio M. Barile.
Nel pomeriggio comincia il teatro e non solo, con la compagnia La Maison du Theatre che presenta alle 14.30 R-EVOLUTION CLOWN & BUBBLE SHOW;
Si tratta di uno spettacolo di clown, mimo, con esibizioni con bolle di sapone (bolle di sapone giganti, bolle con il fumo, bolle con le mani ecc) , molto suggestiva.

Alle 16.30 presenta BISTROT SERVO SENZA PADRONE, spettacolo di commedia dell`arte e circo-teatro sul tema del cibo.
Questo spettacolo racconta la storia di due servi sprovveduti che alla ricerca di un padrone se ne inventano di tutti i colori pur di riuscire nel loro intento di diventare anche cuochi perfetti
Il sito degli spettacoli è accessibile anche ai passeggini e ai disabili

INGRESSO UNICO € 5,00 sino a 10 anni gratuito , il biglietto è valido per tutti gli eventi.

Tutto il giorno potete gustare panini con soppressa, porchetta e formaggio, Vino & Birra – Castagne
ore 12.30 Pranzo con Lasagne vegetariane, Lasagne tradizionali, Spiedo (Gradita la prenotazione entro il 29-09)
Abbigliamento adeguato, scarpe da trekking o ginnastica Coperta o telo per stendersi

info 3388835488 – 3398954331
www.comitato-feste.it

 

Le quattro stagioni – orchestra, attori e acrobati

La musica di Vivaldi con orchestra, attori e acrobati!
Una coproduzione Gruppo Alcuni & Teatri e Umanesimo Latino SPA
Spettacolo per tutti, consigliato dai 5 anni.
Ingresso ad offerta responsabile

*** Dopo lo spettacolo seguirà un piccolo rinfresco offerto da Osteria A La Becasse di Valmareno e da Serre Spumanti di Combai di Miane.
Lo spettacolo inizia alle ore 21.00 e sarà allestito all’interno dell’Antico Refrettorio dell’Abbazia di Follina***

LO SPETTACOLO
Musica di Antonio Vivaldi con testo, azioni sceniche e regia di Sergio Manfio.

Sulla celeberrima musica di Antonio Vivaldi scorre la vita di Adele. La storia si svolge in un circo: il circo Baffoni. I protagonisti sono il direttore del circo, il signor Baffoni appunto, e sua nipote Adele.
Adele è la figlia di un maestro di violino molto povero che, per dare un futuro alla figlia, la manda da suo fratello il signor Baffoni. L’arco di tempo è lungo e percorre interamente le quattro stagioni. La primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno.
Le stagioni passano e Adele cresce, sognando di studiare musica e diventare una cantante.
Il direttore suo zio però non è contento: non c’è posto per una cantante lirica nel circo. Allora Adele osserva da vicino i “mestieri” del circo che si accompagnano alle note delle “Quattro Stagioni”, ma la sua fantasia e i suoi sogni la portano altrove.

Musica di Antonio Vivaldi
regia e adattamento teatrale: Sergio Manfio
con i musicisti dell’Orchestra da camera ReCordaRes
con gli attori di Gruppo Alcuni

A Follina in Abbazia la “Foresteria Santa Maria”

CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DEI RESTAURI SABATO 9 SETTEMBRE
A FOLLINA IN ABBAZIA LA “FORESTERIA SANTA MARIA”
Taglio del nastro alle 17, messa alle 19 e grande concerto alle 20.45

È ormai conto alla rovescia per scoprire le importanti novità dell’Abbazia di Follina. Nel pomeriggio di sabato 9 settembre p.v., infatti, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della “Foresteria Santa Maria”, nuova casa di accoglienza e spiritualità per i pellegrini e i visitatori, e delle opere di restauro avviate nel marzo dello scorso anno e ormai concluse, realizzate grazie a un ingente contributo della Regione Veneto, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, pari al settanta per cento circa del totale, e alle donazioni di aziende e privati con l’impegno fattivo del vicario generale della diocesi, mons. Martino Zagonel.

La macchina organizzativa curata insieme da Parrocchia e Ordine dei Servi di Maria, Diocesi di Vittorio Veneto e Comune di Follina, in collaborazione con l’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, è già in moto da tempo, anche perché l’avvenimento contiene in sé tanti motivi di interesse e di richiamo per la valorizzazione dello straordinario sito religioso e del turismo religioso nell’intero territorio.

Alle ore 17 del 9 settembre ci saranno i saluti, gli interventi delle autorità, la benedizione e il taglio del nastro, seguiti da un rinfresco, mentre alle ore 19 sarà il Vescovo di Vittorio Veneto, mons. Corrado Pizziolo, a presiedere la solenne concelebrazione eucaristica in Abbazia.

In serata poi, a partire dalle ore 20.45, è in programma un concerto di alto livello a ingresso libero che vedrà la partecipazione del duo formato da Francesca Bonaita al violino e da Alisa Kupriyova (Russia) al pianoforte, promosso dal comune di Follina nelle persone del sindaco Mario Collet e del vice sindaco Adriano Da Broi in collaborazione con l’Associazione Concertistica Camellia Rubra, per la direzione artistica della giornalista e musicologa Vesna Maria Brocca, con il concorso di Rete Eventi e Provincia di Treviso e il contributo di Relais & Chateaux Villa Abbazia.

Sabato 9 settembre 2017, dunque, si annuncia come la giornata di festa e delle celebrazioni ufficiali per l’inaugurazione dei lavori di restauro del gioiello cistercense rappresentato dall’Abbazia di Santa Maria di Follina, splendido esempio di architettura cistercense italiana, monumento nazionale che vanta secoli di storia.

Le opere di consolidamento statico e riqualificazione hanno riguardato la struttura di copertura dell’ala est dell’Abbazia, di circa 1100 metri quadrati, e la realizzazione della nuova “Foresteria Santa Maria” in ambienti adeguatamente recuperati per gruppi, famiglie e persone alla ricerca di momenti di essenzialità e spazi autentici di spiritualità, preghiera, ricerca, cultura e formazione.

Con i lavori eseguiti da Lorenzon Costruzioni, su progetto e direzione dell’architetto Fabio Nassuato, sono state realizzate nove camere dotate di servizi completi, su una struttura complessiva di 450 mq che permette di ospitare una ventina di persone, con locali destinati anche alle attività comuni di cucina e soggiorno.

Fonte: http://www.beatotoniolo.it